giovedì 24 dicembre 2015

Buon Natale di vero cuore


E' Natale...


Auguro a tutti felici e serene Feste

domenica 20 dicembre 2015

Semplicemente Country

Country perchè?
Diciamo che non è una nuova scoperta, ma una riscoperta..  con il tempo si cresce, si matura e si delineano maggiormente le attitudini e le preferenze.

Quest'anno è stato un po' particolare.. particolare in tutto, anche nelle scelte, cose che prima piacevano ora magari non piacciono più e cose nuove invece sono arrivate. 



Country... perchè lo è sempre stato, ma vivendo in città c'è poco da vivere country.. ma poi arrivano le idee, si imparano tecniche nuove e tutto diventà non dico possibile ma almeno realizzabile.

E poi arriva il ballo country... la scuola le nuove conoscenze... e tutto sembra sempre più possibile :-)  qualche giorno fa persino il mio primo mercatino di natale ... io che non ho mai fatto un mercatino...  :-)


E cosi tante idee e nuove realizzazioni proprio per l'occasione ...







Ecco alcune idee realizzate in questo "scarso" 2015 ...


 




Ovviamente tutto in vendita e replicabile su richiesta, visibile sulla mia bacheca pinterest, e su Etsy! 
Vi aspetto.


sabato 21 novembre 2015

ETSY ETSY ETSY

Ebbene si!!!


VENITE A TROVARMI!!! 

sabato 14 novembre 2015

Vivere l'avvento: brevi cenni e piccole idee

Che cos'è l'avvento? 

 Due mila anni fa, a Betlemme, un piccolo villaggio d’Israele, accompagnato dall’amore dei suoi genitori, Maria e Giuseppe, entrava nella nostra storia Gesù, il Figlio di Dio. Lo stesso Dio è venuto a vivere la nostra vita. Già da molti secoli, nel popolo d’Israele, animato dalla parola dei profeti, si viveva l’attesa della venuta di qualcuno capace di dare al cammino dell’umanità un indirizzo nuovo, qualcuno nel quale Dio si manifestasse e attraverso il quale si sarebbero aperte le porte di una vita nuova, diversa, guidata dall’amore di Dio e non dal dolore e dal male che così profondamente segnano la condizione umana. Uno che era conosciuto con il nome di Messia. E lì, a Betlemme, nasceva quel bambino, Gesù. Non sembrava avere delle caratteristiche divine: nasceva povero, da una famiglia sconosciuta, lontano dalla sua casa perché così esigevano in quel momento le leggi dell’imperatore romano… Noi cristiani, però, guidati dalla testimonianza di quanti seguirono quel bambino quando, ormai adulto, percorreva le strade di Palestina annunciando la Buona Novella, crediamo che, veramente, è lui l’inviato di Dio che apre a tutti il cammino della salvezza, il Figlio di Dio che ci colma di vita. Durante il tempo d’Avvento prepariamo la celebrazione della venuta in mezzo a noi di Gesù, il Messia di Dio. Non come se non lo conoscessimo, come se fingessimo che ancora non è nato: sappiamo che è nato duemila anni fa, che ha vissuto la nostra stessa vita, che ha amato fino alla morte di croce, che è risorto. Preparare la festa della sua nascita diventa un’occasione per rivivere, con grande intensità, un atteggiamento di fede e di attesa della salvezza che lui viene a portarci. Ed è un’occasione per preparare la nostra vita così che lui possa continuare a venire in noi, a rinnovare il nostro cuore e a trasformarci in uomini nuovi, disposti a fare il bene come lui L’Avvento è molto più che preparare una venuta verificatasi secoli fa; è preparare anche una venuta continua, di tutti i giorni. Perché Gesù viene ancora adesso, oggi in ogni momento. Viene attraverso l’Eucaristia, i sacramenti, la comunità cristiana. Viene nel cuore di ogni credente attraverso la preghiera, la lettura della sua Parola, tutte le occasioni nelle quali vogliamo accostarci a lui. E viene attraverso i nostri cari, i conoscenti, gli emarginati, i malati, ecc., gli avvenimenti della nostra vita, tutto quello che facciamo e viviamo, soprattutto attraverso i poveri, nei quali riflette il suo volto con particolare intensità.
Nel tempo d’Avvento celebriamo anche un’altra venuta di Gesù, quella definitiva, alla fine di tutto, quando porterà l’umanità nella pienezza della vita nel suo Regno. Noi, in questo mondo, stiamo camminando verso questa venuta definitiva e ci prepariamo per essere pronti per questo momento. E Gesù ci annuncia che il nostro viaggio umano, a volte così pieno di oscurità e sofferenza, è chiamato, come dice il testo dell’Apocalisse, a trasformarsi in cielo nuovo e in terra nuova, dove Dio lo godremo per sempre, sarà il Dio-con-noi; e non ci saranno più né lacrime né sofferenze né dolore, e l’amore di Dio sarà tutto in tutti. Noi, in questo mondo, mentre siamo in attesa di questa venuta definitiva, dobbiamo vivere un atteggiamento di vigilanza, apprendendo, giorno dopo giorno, ad amare Dio e gli altri come Gesù, per poter giungere, un giorno, a vivere per sempre con lui.


Come nasce il calendario dell'avvento? 
Il calendario nasce per contare il tempo e i giorni che mancano a natale. E' utile sopratutto per i bambini, (motivo per cui naque tanti anni fa) i quali non hanno molto il senso del tempo, con questo calendario possono sapere esattamente quanto tempo manca all'arrivo di Babbo Natale.
 Una delle gioie più grandi per un bambino che aspetta il Natale sarà proprio quella di aprire una casellina o una bustina o qualle che preparerete come calendario dell'avvento, e trovare una sorpresa un messaggio, un dolcetto... avvicinarsi al 25 Dicembre può quindi diventare un momento straordinario. 

Quella del calendario dell'avvento può essere uno dei tanti lavoretti da proporre ai più piccoli, che insiema a voi possono realizzarne uno, con cartone, con del feltro, con dei calzini natalizi e delle mollette insomma c'è n'è per tutti i gusti. 
Ecco alcune immagini prese dal web per voi.


 
LA CORONA D'AVVENTO 

La "Corona di Avvento" ha una funzione specificamente religiosa. Ogni parrocchia ne ha una e la dispone in genere sotto l'altare.  
La corona è composta da quattro candele che vengono accese man mano in ogni domenica d'avvento segnando il tempo, le quattro settimane, che separano dal Natale e della nascita di Gesù Bambino. In alcuni paesi Europei la "Corona di Avvento" non si trova solo nelle chiese ma anche nelle case, dove ogni famiglia si raduna per pregare insieme e per prepararsi alla nascita del Salvatore.

La "Corona di Avvento" ha come base delle candele un tema legato alla natura: foglie di alberi (abete o pino) in genere; questo simboleggia la vita, perché Cristo che sta per venire al mondo sconfiggerà le tenebre, il male e la morte. La corona poi ha una forma circolare perché fin dai tempi più antichi il cerchio rappresenta il segno dell'eternità e al tempo stesso dell'unità; la sua forma circolare ricorda il ciclo delle stagioni, la fedeltà di Dio verso l'uomo. La "Corona di Avvento", inoltre, è segno di regalità e di vittoria (basta ricordare che nella Roma Antica i vincitori delle guerre e dei giochi venivano insigniti di corone d'alloro). Gesù è Re e non un bambino qualsiasi. Per la corona vengono utilizzati in genere i rami di pino o di abeti verdi: simbolo di vita eterna e segno di speranza. I rami ricordano anche l'entrata a Gerusalemme di Gesù, che venne accolto con foglie verdi e salutato come Re e Messia. Di solito la "Corona di Avvento" viene ornata con nastri rossi o viola: il rosso simboleggia l'amore di Gesù, mentre il viola è segno di penitenza e conversione in attesa della venuta del Messia.





LE QUATTRO CANDELE

Nella prima domenica di Avvento si accende la "Candela del profeta" o "Candela della Speranza"; nella seconda domenica di Avvento la "Candela di Betlemme" o "Candela della chiamata universale alla salvezza"; 
nella terza domenica di Avvento si accende la "Candela dei Pastori" o "Candela della gioia";  infine la quarta e ultima domenica di Avvento si accende la "Candela degli angeli". 

Le candele si accendono una a settimana: o il sabato sera o la domenica mattina e di solito la tradizione vuole che nell'ambiente domestico sia il più piccolo ad accendere le candele.
 
La "CANDELA DEL PROFETA". La prima candela della "Corona di Avvento" si chiama "Candela del Profeta" e ricorda i profeti che predissero la venuta di Cristo.
La "CANDELA DI BETLEMME". La seconda candela della "Corona di Avvento" si chiama "Candela di Betlemme" e viene accesa per ricordare il luogo dove nacque il Salvatore.
La "CANDELA DEI PASTORI". La terza candela della "Corona di Avvento" si chiama "Candela dei Pastori" e ricorda i pastori, che furono i primi a vedere Gesù e a diffondere la "lieta novella" della sua nascita.
La "CANDELA DEGLI ANGELI". La quarta candela della "Corona di Avvento" si chiama "Candela degli Angeli" per ricordare gli angeli che richiamarono i pastori alla grotta di Betlemme annunciando la nascita del Bambino Gesù.

Realizzarne una non è difficile, e tutti i materiali vanno bene, ormai è possibile vederne fatte in polistirolo, in feltro, o altri materiali.

giovedì 15 ottobre 2015

Happy Birthday BLOG!!! E siamo a 5!




In questo momento come saprete sono a Vicenza per la fiera Abilmente.. ma ecco arrivare il 5 compleanno del blog! 
5 anni fa cominciò questa avventura, che tra alti e bassi mi ha portato a conoscere tantissime persone e tantissime tecniche.
Grazie al blog ho scambiato informazioni con mezzo mondo anche se la parte di mondo che preferisco rimane quella norvegese seguita a ruota dall'America. 
Blogspot ha fatto i capricci quando c'è stato il passaggio obbligato a Google+ cancellando praticamente tutte le foto dai post (ma tenendosele ben strette nell'archivio) così che molti post ancora oggi risultano illeggibili proprio perché senza foto sopratutto i tutorial. 
Comunque come ho già scritto da altre parti sto lavorando a un sito indipendente staccato da ogni piattaforma, così da non avere più di questi problemi. Non so quando sarà pronto ma per chi non riuscisse a vedere le foto dei post che interessano rimando alla copia esatta del blog, su wordpress, tanto per non rimanere senza informazioni. 

Se vi va lasciate un messaggio leggerò come sempre con molto piacere. 

 

mercoledì 14 ottobre 2015

ABILMENTE VICENZA



E si va... anche quest'anno ABILMENTE VICENZA... per chi c'è sarebbe bello incontrarsi. 

martedì 6 ottobre 2015

Country line dance

E' tempo di ricominciare a muoversi... E quest anno voglio superare i miei limiti.. Dopo danza del ventre salsa e bachata.. Ecco che cominciamo una nuova avventura.. E che avventura!! Ho iniziato a ballare la country line dance che per chi non la conoscesse non e' altro che il ballo country in linea o in coppia.
E sebbene abbia fatto una sola lezione.. Qualcosa si. Comincia a vedere... 
Se non altro un perfetto American country Style!! 





sabato 19 settembre 2015

Ta dah!! My Mood Blanket 2014 is ready!

Ebbene si con un bel po' di ritardo posso dire di aver terminato questa impresa colossale! Anche se ancora manca il bordo ma quello me lo lascio per le prossime giornate piu fresche e sarà proprio un piacere terminarla... Eccola! 

La mia mood blanket 365 granny square per 364 stati d animo uno per ogni giorno dell' anno... un anno non proprio da ricordare... Ma.. Che bello averla tra le mani!!! 


Vi piace? 

giovedì 17 settembre 2015

Cosy stripe blanket by Attic24

E quando ti convinci a fare l ordine dal suo negozio online wool warehouse stai gia un passo avanti... Poi la sorpresa e' massima quando il pacco arriva in nemmeno dieci giorni che dall inghilterra e' un miracolo...

E che meraviglia l apertura del pacco con i gomitoli tutti belli impacchettati... 
Un eplosione di colore!!!


E questi si vanno ad aggiungere a tutti gli altri.. 
Maaa a cosa servono??? Diciamo che la pazzia colpisce ripetutamente e quindi.. Dopo la mood blanket del 2014 quasi in dirittura di arrivo... 

Ne inizio un altra.. Uhm.. O forse due.. O boh magari provo con tre... Da portare avanti in simultanea ahahah perche io come molte di voi sicuramente mi studi aportare  avanti sempre lo stesso progetto.. E quindi ogni tanto (sempre) cambio.

Vi presento la prima come da titolo.. E'
La stessa realizzata da lucy del suo blog attic24 fu amore a prima vista...


Ed ecco il lavoro cominciato
 
Sul mio canale raverly potete trovare il tutorial cosi come direttamente nel blog di lucy. 

26/09
Piccolo aggiornamento lavori.... 


E' amore a prima vista! 

venerdì 28 agosto 2015

Bomboniere cresima: Funny turtle

Scrivo ora il post in un momento di pausa lavorativa, ma è da giorni che ho in mente di farlo, solo che a causa dei mille problemi in corso non sono riuscita mai a trovare un attimo.

Tempo fa (molto tempo fa) mia cognata mi commissionò delle bomboniere per la cresima di mio nipote che ci sarà tra qualche giorno. Io molto tranquillamente dissi di si pensando che comunque avrei avuto molto tempo per farle, poi.. ovviamente tra la scelta del soggetto, la scelta del porta confetti, e dei biglietti nonchè il brutto periodo che sto passando il tempo si è ridotto all'osso tanto che ancora mi rimane da comprare il vassoio porta bomboniere.

Cmq ora vi racconterò la lunga storia di queste bomboniere


Vi ricorderete sicuramente queste tartarughe



Queste tartarughe sono state lavorate con degli stampi, e la richiesta era di fare dei colori vari anche bicolor e sopratutto sul giallo-rosso.
Però, queste non mi convincevano affatto, causa la tortura della lavorazione delle zampe e della testa che andavano risagomate ogni volta che venivano tolte dallo stampo e delle linee del guscio che andavano tutte lavorate a mano, insomma.. non di effetto ne nemmeno veloci da realizzare.
Così non sapendo minimamente che erano già state lavorate delle magnifiche tartarughe ho chiesto tra le mie amiche di blog e ho trovato nel non mi stancherò mai di dirlo meraviglioso blog di Anna queste meraviglie di cui lei stessa ha realizzato un video tutorial fantastico.
Così armata di entusiasmo e poca fiducia in me stessa ho iniziato a realizzarne qualcuna

Le prime prove insomma.. non mi avevano convinto molto.. poi ho affinato la tecnica e ho acquistato anche la foglia d'oro

Ecco la sequenza del montaggio, i vari pezzi necesari, la pietra centrale, l'assemblaggio, la chicca della calamita, e il timbro che evidenzia l'hand made...

Pian piano qualcosa è venuto fuori...
devo dire che l unica cosa difficile è stato andar dietro a mia cognata, che voleva colori tipo il giallo rosso, ma causa forza maggiore (colore delle pietre) questa cosa non è stato possibile realizzarla
Ecco le prime sfornate...
E le successive.. cambiando colori.. ho utilizzato il fosforescente, il trasparente (molto molto bello) e colori pastello da abbinare alle poche pietre colorate che avevo, acqua marina, blu, verde, trasparente, giallino, e rosato.
E poi.. il bello è stato il confezionamento. Ho acquistato dei tubi porta confetti e del nastrino di raso avorio.

Eccole tutte in fila..



... e nella credo ben riuscita composizione da portare al ristorante, quella al centro è la bomboniera per il padrino, ovvero per il mio compagno :-)

Ancora non ci credo!!!
HO SUPERATO LA PROVA?

Mi dispiace non aver potuto scrivere prima e di più.. i giorni sono pieni di tante altre cose, e mi rimane difficile ora come ora pubblicare sempre tutto, ma ho ancora tante cose da farvi vedere..

giovedì 27 agosto 2015

Vero's world il quilt: Il TOP

E finalmente posso postare qualche foto dell'andamento dei lavori del progett di cui avevo parlato lo scorso Ottobre.
Il quilt country con le stoffe della gutermann e della serie Vero's world.



E diciamo che il TOP è finito, ora manca l'imbottitura il biding finale e poi la quitatura. chissà se ce la farò... 

mercoledì 19 agosto 2015

Flylady la prova continua...

Sembra quasi un gioco.. Ma da quando ho messo in pratica questo metodo.. La casa sembra tornare a respirare.
Per chi con l inglese non se la cava molto bene su google ho trovato un gruppo che si chiama Volando con Flylady che ha tradotto quasi conpletamente tutto il metodo e che quotidianamente invia mail di missioni da svolgere o remainders.
Questa settimana siamo in Zona 3, no.. Non sono impazzita si tratta della stanza del bagno. E si lavora principamente nella pulizia di questa stanza. 
Ieri ho dedicato tempo all armadietto dei farmaci e delle scorte.. Mamma mia quanta roba e' volata via.. Oggi ho aggredito il mobiletto sopra il lavandino e anche qui in soli 15 minuti e' andato via di tutto.
Chi vuole provare??? Su forza fatemi sapere come vi state trovando.

P.s sembra che questo metodo aggiunga qualcosa ai normali lavori quotidiani in realta.. Fa risparmiare spazio e ne acquistiamo per noi e per i nostri lavori.. provare per credere 😄😄

venerdì 31 luglio 2015

Ta dah moment! Bavaglino e flip flop a crochet

Non avevo ancora mai lavorato un bavaglino.. ne delle Flip-Flop,  perche non ne avevo avuta occasione...

Ecco e' arrivata l occasione. 


Sono entrambi due schemi presi da Raverly. Li trovate nella mia libreria. Buon lavoro! 

mercoledì 29 luglio 2015

FlyLady's at home!

A volte ritornano o meglio provano a tornare. Le vacanze sono ormai finite e per forza di cose si deve ritornare alla vita normale.

Ma perché questo titolo?
Sarà successo a tutte di svegliarsi una mattina e girando per casa rendersi conto del CAOS che c era in giro quasi non riconoscendo più la propria casa. Ecco più o meno e' quello che periodicamente succede a me. 

Bene navigando nel Blog di Lucy (Attic24) ho scoperto che anche lei ha da sempre questi problemi a cui pero ha trovato una soluzione seguendo un metodo di pulizie che per chi ha figli o come me lavora e' perfetto per ripristinare ordine e pulizia.  

Il sito in cui e' spiegato il metodo e' www.Flylady.net  

e a parte il problema della lingua inglese (superabile) devo dire che e' veramente ben fatto e vi consiglio di andarlo a vedere e di esplorare tutte le varie sezioni del launch pad.  
Parte tutto dalla costruzione di un giornale di controllo (come lo chiamano loro) o meglio piano lavori, io ho comprato un bel week planner della moleskine 


 in cui appuntare settimana per settimana i lavori da fare, gli impegni, le scadenze ecc.. E poi mettersi a lavorare un po' alla volta. 
Con pochi minuti al giorno il caos va via e casa e' sempre pulita.. Basta ricordarsi solo alcune cose e il gioco e' fatto. 

lunedì 8 giugno 2015

GRANNY RIPPLE non solo square!

Eccomi qua subito a proporvi una carrelata di nuove idee.. scoperte per caso un po' come quando uno fa un brain storming e le cose appaiono da sole...
Adoro i Granny square in tutte le salse e c'è una cosa che però non ho ancora mai fatto i ripple ovvero le onde...

Belle ma per me lunghissima lavorazione.
Ma ora.. ho scoperto una via di mezzo altrettanto interessante per voglio condividere con voi...
I ripple granny chiamati anche combos nel momento in cui si associano a piastrelle granny... ovvero una combinazione tra granny square e onde, e il risultato è questo...
 
  d
D'effetto la lavorazione anche nella versione semplice. 



Ovvio che nella lavorazione più complessa diventa spettacolare!!! 


Non so a voi ma a me per spreacare un po di lanuccia mi viene da provare... quando non lo so.. vedremo.. 

vi lascio il link di un VIDEO TUTORIAL per chi volesse provarci

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...