venerdì 31 dicembre 2010

Capodanno 2010


Ebbene, mancano solo poche ore all'arrivo del nuovo anno. Quest'anno per la prima volta in vita mia lo passerò lavorando. E il che non sarebbe malissimo se non per il fatto che lavoro in un pronto soccorso nel centro della capitale e quindi ci sarà ben poco da festeggiare.
Quello che mi più mi mancherà sarà il clima familiare del countdown davanti al televisore con i bicchieri pieni di spumante pronti a tintillare, ma ancor di più mi mancheranno i fuochi d'artificio, una tradizione che coltivo da bambina quella di "sparare" a capodanno, che poi che significa sparare? Significa tirare qualche raudo, qualche cartoccetto commerciale che fa più fumo che rumore, accendere qualche fontana tanto per sentire quell'odore di zolfo che fa un po' clima di fine anno.
Nulla di particolare, di certo non mi mancherà la compagnia familiare a volte troppo sotto tono e scocciata di partecipare alla non-festa ma il senso in se della cosa.
Ho provato a riposarmi un po' questo pomeriggio cercando di raccogliere un po' di energie per passare in piedi tutta la notte di lavoro, ma nulla da fare... si sentono i botti in lontananza e che botti, e gia mi rode il fatto di non poter sparare nulla e poi di non poter nemmeno vedere da casa mia cosa succede, ma non solo.. ti arriva la solita telefonata di parenti scontenti delle feste che ODIANO le feste e cercano di rovinare anche le tue e quelle di chi ti sta intorno, (e io che ho discusso a lavoro per loro) e allora non si dorme più, ti vengono i pensieri e ti chiedi se al di la del fatto commerciale delle feste, ci sia rimasto ancora da qualche parte in giro un briciolo di sana voglia di festeggiare, di fare casino, (ma che ci vai a fare da quella persona se non ti va di andarci??? boh) di sperimentare qualcosa di nuovo e non annoiarsi, che sia aprire una bottiglia nuova, farsi un giro a tarda sera o chissà cosa, e poi si fortunatamente mi guardo in torno e vedo che ancora qualcuno c'è! E me lo tengo stretto perchè è la persona più bella che abbia mai incontrato, che stasera passerà il capodanno da solo in casa a fare da balia ai cani (che moriranno di paura) e poi credo che dopo la mezzanotte verrà a farmi gli auguri in ospedale.
Andiamo allora.. che venga questo 2011!!! E che arrivi questo capodanno passato tra colleghi di lavoro, che se non altro stanno nella mia stessa barca, con un briciolo di voglia di festeggiare, e con chissà quanti pensieri per la testa, e di certo non si mettono a far ripicche e a contare con chi si passano le feste e chi deve portare cosa come fanno ultimamente certi parenti-serpenti!
BUON ANNO A TUTTI!!! A DOMANI!!!

2 commenti:

  1. Condovido in pieno le tue riflessioni di fine anno! Tantissimi auguri sinceri, buon 2011 baci Gisella

    RispondiElimina
  2. Ore 06:06 la notte di capodanno qui in pronto soccorso sembra essere finita! C'è stato parecchio da lavorare ma niente di serio, Ora finalmente tutto tace! Buon anno a tutti!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...