giovedì 11 aprile 2013

Tutorial Forcella: Cappellino Tam Jamaicano

Ecco la spiegazione di come si lavora il cappellino jamaicano per chi volesse cimentarsi nell'opera.

Occorrono 3 strisce lavorate a forcella con le stecche in posizione 1 - 6

  • una striscia da 30 asole
  • una striscia da 60 asole
  • una striscia da 90 asole

Io ho ovviamente usato i tre colori della bandiera più il nero per fare il bordo inferiore 


Si lavora la prima striscia di 30 asole e si fa passare un filo tra le asole di un solo lato
Si fa un nodo e si lega la parte centrale del cappellino, poi con l'uncinetto si fissa la parte della striscia che è stata lavorata. 
Si punta l'uncinetto da lato in cui abbiamo iniziato e si va a prendere l'ultimo cappio lasciato sul lavoro si chiude con un punto basso e si mette la striscia da parte.


strisce con la forcella unione cappellino giamaicano. Punti di unione del lavoro a forcella



Si lavora la seconda striscia di 60 asole e la si chiude normalmente.
Si procede poi a unire le due strisce prendendo un asola della prima strisce e due asole della seconda striscia alternandole. Si forma una treccia. 
Finiti gli intrecci si fissa l'ultima asola puntandola nella prima prendendo il filo di inizio del lavoro della striscai e facendo un cappiolino con un punto basso.


Come lavorare con la forcella, idee originali

Si lavora la terza striscia di 90 asole e la si chiude normalmente. Si procede poi ad unire la seconda e la terza striscia unendo due asole della seconda striscia con 3 asole della terza striscia.
Finiti gli intrecci si fissa l'ultima asola puntandola nella prima prendendo il filo di inizio del lavoro della striscia e facendo un cappiolino con un punto basso .

tecniche di lavorazione con la forcella


Per chiudere la terza striscia sul lato esterno si intrecciano a due a due le asole formando una treccia.
Abbiamo ottenuto il nostro baschetto, si rifinisce il baschetto con il 4 e ultimo colore che è il nero facendo tre giri di maglia alta, il primo giro puntando l'uncino nell'asola  formata dalla treccia, il secondo e terzo giro prendendo la stanghetta della maglia alta da dietro. 
Finito.

L'ispirazione mi è venuta seguendo il tutorial di questo bellissimo sito 

5 commenti:

  1. certo che i tuoi lavori sono davvero belli! questo cappello a mia figlia è piaciuto molto e grazie per le indicazioni, perchè mi tocca farlo!!!eheheh! ti volevo dire che ti ho nominato in un mio post per un premio che mi hanno dato e che meriti anche tu!passa se ti va!ciao! Mariella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariella, mi piacerebbe sapere come è andata la realizzazione del cappellino.. vorrei vedere la foto me la mandi??

      Elimina
  2. Ciao bella gioia, mi chiedevi cosa combino uhahahhahah ho pubblicato il mio libro in totale autonomia hhihi ART BOOK "Il Giardino Incantato! Tutto dedicato ai fiori a crochet. Complimenti per tutti i tuoi lavori amica mia!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...